Malattie degli Occhi Casi Clinici Reali : Foro Retinico Periferico Gigante

Foro Retinico Periferico Gigante Il nostro comportamento terapeutico nei confronti delle lesioni retiniche periferiche non sicuramente regmatogene è molto cambiato negli ultimi anni. 
Gli studi epidemiologici e le evidenze cliniche hanno portato ad una rilevante riduzione del numero di trattamenti argon laser periferici, e ad una moderazione sull'energia applicata per singolo spot e complessiva.Il caso in discussione è molto singolare. Non ho trovato descritto nella letteratura consultata fori retinici atrofici periferici di tali proporzioni.

Le grandi dimensioni 3 mm x 5 mm circa rendono, infatti, questo occasionale reperto oftalmoscopico del tutto insolito, e mi hanno spinto, dopo colloquio con il direttore di Oftalmologia Domani, Costantino Bianchi, recentemente scomparso, ad aprire questa Consensus Conference, coinvolgendo più colleghi di lunga e comprovata esperienza in diversi ambiti lavorativi.Le risposte ricevute integralmente riportate hanno confermato l’appropriatezza clinica del dibattito aperto, e convalidato la fondatezza per i dubbi e le incertezze terapeutiche inizialmente manifestate. 

Per Consensus Conference generalmente si intendono riunioni e dibattiti promossi per ricevere opinioni su argomenti controversi in ambito scientifico, tecnologico o etico. Introdotte per la prima volta in Danimarca negli anni Ottanta dal Danish Board of Technology, Commissione Danese sulla Tecnologia, le Consensus Conference sono tuttora utilizzate con grande rispondenza e partecipazione della popolazione, che apprezza molto questa forma diretta di democrazia.Pur non avendo alcun potere formale, questo tipo di consultazioni godono ancor oggi di molta popolarità e grande autorevolezza tra le istituzioni.

Tutta la Redazione di Oftalmologia Domani è soddisfatta di poter iniziare questo nuovo percorso ancora poco esplorato, con la certezza che il colloquio e il dibattito su temi così controversi siano utili per allargare le conoscenze di tutti.

Rivisitata la paziente a distanza di 7 mesi circa il quadro clinico è invariato, così come il visus e gli altri parametri soggettivi. Il tono oculare è salito di 2 mmHg, senza destare preoccupazioni. L'aspetto del foro è immutato. Ho riposizionato una lente a contatto a tre specchi per vedere meglio i dettagli del bordo: oltre il lembo biancastro si intravede con maggior definizione una pigmentazione che argina il bordo stesso. Non sono presenti segni di trazione visibili. Ho informato la paziente della'avvenuta Consensus Conference a suo favore e invitata, qualora lo ritenesse utile, ad un confronto diretto con qualche collega intervenuto nel dibattito. Confermato il controllo semestrale osservazionale.
Ricerca Oculisti

Le Interviste per Oftalmologia domani

INTERVISTA CONGRESSO SOI 2016 - DOTT. AMEDEO LUCENTE

torna su