osservazioni e riflessioni cliniche sulle patologie dell'occhio

Osservazioni e riflessioni cliniche sulle patologie dell'occhio


Questa rubrica raccoglie osservazioni cliniche e di ricerca dell'autore del sito su problematiche oftalmologiche originali, spesso non trattate in letteratura, che assumono priorità e proprietà intellettuale alla data di pubblicazione sul sito stesso. Ogni diritto di originalità e priorità sui testi e sulle idee viene avocata dal titolare del sito, ed è tutelata ai sensi e per gli effetti della normativa nazionale ed internazionale in materia. La loro divulgazione ha come fine il rendere noto agli utenti del web ed ai colleghi oculisti le considerazioni alle quali l'autore è giunto per offrire un proprio ed originale contributo all'oftalmologia
19/01/2023

Com'è noto il 50% delle cellule gangliari retiniche sono presenti nell'area maculare. E' noto altresì l'importanza delle spessore delle fibre ottiche retiniche, che si rileva con gli OCT a 3,4 mm dal bordo del nervo ottico nella diagnosi del glaucoma. Non è altrett... Continua

21/12/2022

UTILIT DI VISIONARE IL CRISTALLINO IN DILATAZIONE

Di solito durante una visita oculistica il primo passaggio alla lampada a fessura con pupilla in miosi, è ritenuto sufficiente dalla maggior parte di colleghi per fare diagnosi di cataratta. Raramente si visiona il cristallino dopo la dilatazione farmacologica della pupilla,... Continua

01/11/2022

UTILIT DELLA FOTOGRAFIA WIDEFIELD IN OFTALMOLOGIA PEDIATRICA

L'utilità della fotografia retinica eseguita ad ogni visita oculistica si sta ormai affermando. Da anni associo sempre l'imaging fotografico retinico alla visita oculistica come atto strumentale imprescindibile ed utile ai fini diagnostici e nel follow-up. In età pediat... Continua

09/07/2021

INTERPRETAZIONI TOMOGRAFICHE DELLA RETINA FOTORECETTORIALE E VALORE FUNZIONALE DELLA MEMBRANA LIMITANTE ESTERNA

L’articolo muove dalla constatazione che la ricerca di nuovi biomarkers retinici trova sempre più consenso scientifico e soddisfacenti rispondenze nella pratica tomografica. Questo capitolo completa, per quel che è possibile e nei limiti che gli ag- giornamen... Continua

14/06/2021

I VASI RETINICI OFTALMOSCOPICAMENTE VISIBILI POSSONO VARIARE IL LORO PERCORSO

I vasi retinici visibili oftalmoscopicamente, in seguito a variazioni significative del volume e della velocità del sangue all'interno del loro lume, possono variare il loro decorso. Questo dato è noto da tempo. Negli anni Ottanta e Noventa le consulenze per fundus ocul... Continua

15/04/2021

UTILIT DEL TEST DI ISHIHARA'S

Durante la visita oculistica bisognerebbe effettuare sempre un test di Ishihara. E' utile conoscere se il paziente ha una discromatopsia che più frequentemente è geneticamente determinata, presente dalla nascita. Questo test dovrebbe essere ripetuto di routine nel... Continua

01/03/2021

CHERATOCONO FRUSTRO, TONO OCULARE E TOPOGRAFIA CORNEALE

Il dato che la curvatura eccessiva nel cheratocono associata all'assottigliamento dello spessore corneale possa essere fonte di sottostima del dato tonometrico è ormai un dato acquisito nel background culturale della maggior parte degli oftalmologi. Quando la curvatura... Continua

08/10/2020

CONSIDERAZIONI SUL FOV FIELD OF VIEW

Considerazioni sul FoV Field of View L’occhio umano lo possiamo approssimare ad una sfera con angolo giro di 360 gradi.Per un’apertura di 180 gradi, fino all’equatore, l’area retinica è teoricamente fotografabile con dilatazione pupillare med... Continua

2018-10-29 00:00:00

PARLIAMONE ANCORA: IMAGING WIDE FIELD E ULTRA WIDE FIELD

I nuovi device ultra-widefield che permettono di fotografare oltre l'equatore sono ormai disponibili da qualche tempo. L'imaging widefield ha contagiato anche l'imaging angio-OCT, con la possibilità di assemblare più immagini in un quadro complessivo ad ampio campo. Que... Continua

2018-06-12 00:00:00

L'IMPORTANZA DURANTE IL SONNO DELL'USO DI UNA PROTEZIONE RIGIDA PER IL BULBO OCULARE ANCHE NON OPERATO

L'utilizzo di una coppetta rigida traforata è di comune esperienza dopo gli interventi sul bulbo oculare, tra tutti la cataratta. Di solito si consiglia l'uso della coppetta per un mese ad evitare dannose involontarie pressioni sul bulbo oculare dormendo. Ma siamo sicuri che... Continua

2018-06-11 00:00:00

I DATI NUMERICI DA SAPERE DEL BULBO OCULARE E IMAGING WIDEFIELD

Un bulbo emmetrope dai dati della letteratura ha un peso di circa 7 grammi, ha una lunghezza di 24 mm. Ma l'imaging Widefield e Ultra-Widefield ha aperto nuovi scenari e nuovi quesiti. Si è d'accordo a considerare un'imaging Widefield se l'apert... Continua

2018-04-29 00:00:00

WIDEFIED E ULTRA-WIDEFIEL IMAGING

L’imaging retinico ha ormai acquisito un nuovo standard di qualità’ e definizione. Si e’ passati dai 45 gradi della retinografia standard ai 100 gradi del widefield e con montaggio a 200 gradi ed oltre nell’ultra-widefield. Ho in uso il nuovo Claru... Continua

2017-12-28 00:00:00

L'IMPORTANZA DELLA RICERCA DELL'OCCHIO DOMINANTE

Durante la visita oculistica ricercare la dominanza oculare può essere molto utile e a volte indispensabile. In primo luogo perché sapere ed informare della dominanza è utile nella prescrizione della lente. Un errore anche minimo sull'occhio dominante renderà ... Continua

2017-11-15 00:00:00

LA SINDROME DELL'OCCHIO CHE DORME APERTO

Sempre più di frequente si riscontrano alterazioni dell'epitelio corneale nell'area limbare inferiore, spesso bilateralmente, con fastidi soggettivi incomprensibili per la tenera età dei pazienti. Infatti i sintomi lamentati sono simili all'occhio secco nei casi pi&#... Continua

2017-10-17 00:00:00

MISURAZIONI CON OCT DEGLI SPESSORI RETINICI

Gli spessori retinici selettivi sono presi in considerazione dai nostri OCT per offrire valori numerici che, paragonati con un data base di riferimento, possono evidenziare condizioni normali, intermedie o chiaramente patologiche anche con falsi colori. I nostri attuali OCT, e... Continua

2017-09-19 00:00:00

OCT: SPESSORE DELLE CELLULE GANGLIONARI IN MACULA

Lo spessore delle cellule ganglionari nella regione maculare GCC è una nuova possibilità diagnostica che gli SD-OCT ormai da qualche tempo offrono. Questa possibilità è supportata da una letteratura sempre crescente che ne avvalora l'utilità e ne sottolin... Continua

2017-05-22 00:00:00

CHERATOCONO: NUOVE INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Presto e subito intervenire con il crosslinking: queste le linee guida emerse dalle nuove evidenze scientifiche sull'approccio terapeutico nei casi di prima diagnosi del cheratocono.Seguire con topografie nel tempo i casi di nuova diagnosi può avere la conseguenza di t... Continua


torna su