Curriculum Vitae Dott. Amedeo Lucente Oculista

Curriculum Analitico

Il dottor Amedeo Lucente è nato a Cosenza il 09/04/57. Svolge a Castrovillari la sua attività di specialista privato in oftalmologia.
Diploma nel 1975 liceale scientifica con 60/60, prima votazione massima dalla fondazione dell'istituto ed unico in quell'anno scolastico.
Primo in graduatoria tra gli studenti interni ammessi a frequentare la 1° Clinica Oculistica di Roma nel 1978.
Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1981 con 110/110 e lode con pubblicazione della tesi presso l'Università "La Sapienza" di Roma;
29,56 e 22 lodi come media degli esami del corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dal 1975 anno di iscrizione e il 1981 anno di laurea (27/07/81).
Primo al Concorso per la Scuola di Specializzazione in Oftalmologia nel 1981 diretta dal compianto prof. M.R.Pannarale.
Oltre trenta lavori pubblicati durante il periodo universitario fino al 1985.
Specializzazione il 19 luglio 1985 con 70/70 e lode e pubblicazione della tesi.
Vincitore durante il periodo universitario della borsa di studio della Fondazione RUI per gli anni accademici 1976,77,78,79,80,81 per merito
Vincitore durante il periodo universitario della borsa di studio della Fondazione Manes per gli anni 78,79,80,81 come migliore media tra gli studenti della provincia di Cosenza iscritti in tutte le facoltà di Medicina e Chirurgia in Roma.
Dal 2001 collabora con la Facoltà di Ingegneria dell'Università della Calabria per ricerche in Bioingegneria approdate in tesi di laurea di cui è relatore e promotore.
Richiesta di Brevetto Nazionale dal titolo: Strumento per la valutazione del tono oculare corretto con valore pachimetrico e cheratometrico (21-05-02 n° CS2002A000003 presso Camera di Commercio di Cosenza).
Richiesta di Brevetto Nazionale dal titolo: Strumento e metodo di misura del tono oculare corretto (depositato il 21-05-2003 n° CZ2003A000011 presso Camera di Commercio Catanzaro).
Richiesta di Brevetto Internazionale dal titolo: Apparatus and method of measure of the corrected intraocular pressure (depositato il 21-05-2003 PTC/IT03/00306).
Pubblicazione Brevetto Internazionale sull'Albo Europeo dei Brevetti 14/01/05.
Ultimo lavoro scientifico pubblicato sul Bollettino di Oculistica nel 2004 " Lo spessore corneale come indice di valutazione del tono oculare".
Pubblicazione di numerosi articoli sulla rivista Oftalmologia Domani
Premio " Arti e Professioni" 19 Giugno 2005 da parte del Club Rotary Castrovillari per il centenario del Rotary International.
Rilascio di Brevetto Nazionale in data 10-06-06 n°001332253 per Invenzione Industriale del titolo "Strumento per la valutazione del tono oculare corretto con valore pachimetrico ed eventualmente cheratometrico" da parte dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero delle Attività Produttive.
Rilascio ufficiale di brevetto europeo certificato in data 22/07/2009
Avvenuta attestazione del sito www.amedeolucente.it in data 15/07/2009 alla Honcode (HONcode certification: Improving the quality of online health information)-Health on the net Foundation

1) E' stato nominato socio benemerito dell'Accademia Costantina dal 01/03/2010
2) Partecipa dal 1980 ai principali corsi e congressi nazionali ed internazionali.
3) Ha svolto numerose relazioni in congressi e corsi di aggiornamento dal 1980.
4) Dal settembre 2011 fa parte della redazione della rivista Oftalmologia domani
5) E' socio fondatore della Società Oftalmologica Calabrese, ed ha ricoperto la carica di vice presidente; attualmente è segretario tesoriere.

Brevetti

Prima richiesta brevettuale (22/05/02)
Iscrizione albo europeo brevetti (19/11/05)
Iscrizione Nazionale(23/02/06)
Rilascio brevetto nazionale(23/02/06)
Il Rilascio brevetto europeo (22/07/09)

La storia brevettuale

La storia brevettale del dottor Amedeo Lucente iniziata con il deposito in data 22/05/02 c/o la Camera di Commercio di Cosenza per un progetto per uno "Strumento per la valutazione del tono oculare carretto con valore pachimetrico ed eventualmente cheratometrico", è arrivata in questi giorni a conclusione.
Nel tempo intercorso si è conseguita l'attestazione della convalida definitiva del brevetto in ambito nazionale nel 2006, è stata presentata l'estensione internazionale nel 2003 ed è avvenuta in questi giorni la ratifica in Europa di tale estensione brevettuale, con l'iscrizione del brevetto stesso nell'albo europeo dei brevetti certificati in data 22/07/09.
Questo iter ha impegnato ed impegna il titolare in un cammino di ricerca e di studio intrapreso già dal 2000 con il Dipartimento di Meccanica della Facoltà d'Ingegneria dell'Università di Cosenza.
Tali ricerche hanno portato come risultato all'elaborazione di alcune tesi universitarie su problematiche meccaniche dell'occhio, riguardo la pressione oculare e studi sulla papilla ottica.
Questi ultimi studi ancora in corso, ispirati dalle originali ricerche del dott. Lucente, sono state premiate con il conseguimento di un dottorato di ricerca da parte dell'Università di Cosenza, all'ing. Massimo Fazio, che in questo periodo sta continuando gli studi in Oregon, negli Stati Uniti a Portland, dove lo stesso filone di ricerca, contemporaneamente, viene condotto da ricercatori di quella Università.
Esistono solo queste due scuole che stanno studiando con la metodica agli "elementi finiti" tali problematiche inerenti la papilla ottica.
A Cosenza tali studi sono coordinati dal prof. ing. Andrea Poggialini e dal dott. ing. Luigi Bruno, che hanno sviluppato con l'ing. Fazio dal punto di vista meccanico le idee e le ricerche del dottor A.Lucente.
Ritorniamo al brevetto.
Il tono o pressione oculare viene misurato con numerosi strumenti sia a contatto che non a contatto della cornea. Quando i valori tonometrici oltrepassano una soglia limite, inizia il glaucoma, malattia oculare che provoca una progressiva diminuzione del campo visivo che può restringersi fino alla scomparsa completa di ogni residuo visivo, se non si provvede ad abbassare il tono oculare.
L'originalità e l'innovazione del brevetto in oggetto, ormai convalidato come studio e ricerca da innumerevoli altre pubblicazioni internazionali apparse in questi anni da parte di altre Scuole Oftalmologiche soprattutto estere, è di aver tenuto conto dei dati strutturali della cornea, nel rilevare il tono oculare stesso.
La primitiva intuizione di questi parametri e di quanto possono influenzare il dato tonometrico rilevato dagli strumenti in uso ed averli individuati e pubblicati con largo anticipo, costituisce la innovativa originalità di questo studio, alla base della progettazione brevettuale.
I risultati di tali ricerche, pubblicati d'altra parte dall'autore anche in riviste scientifiche e relazionati in alcuni congressi oftalmologici, portati nel più alto contesto brevettale internazionale, assumono così massimo risalto e confermano, in modo incontrovertibile, la primogenitura di tale intuizione scientifica.
Un brevetto strumentale è anche un brevetto intellettuale e viene conferito dopo lunga elaborazione ed approfondimento da parte di esperti internazionali, solo per progetti originali, innovativi, e di indubbia utilità . La ratifica ora avvenuta da parte del Board Europeo Brevetti conferma e convalida tale studio, fattibile in un progetto per uno strumento che fornisca dei valori pressori oculari precisi.
In questi giorni è arrivata altresì la ratifica internazionale di qualità scientifica del Sito Internet www.amedeolucente.it, che con gran cura è stato progettato e realizzato dall' ingegnere informatico Francesco Aieta con la collaborazione preziosa di Ivana Pugliese.
Il team internazionale HON code, iniziativa della Fondazione Health On the Net per migliorare la qualità dell'informazione medica disponibile su internet, valuta i contenuti degli argomenti trattati nei siti scientifici e, sottopone gli stessi, ad un codice di deontologia interna oltre che a vaglio severo scientifico, che il sito deve superare per avere la loro certificazione.
Solo 5000 siti scientifici al mondo hanno ottenuto tale importante certificazione, che è convalidata di continuo, potendo essere revocata alla minima inadempienza.
Il sito www.amedeolucente.it è il primo sito calabrese oculistico ad aver ottenuto tale attestato.


Curriculum descrittivo

Ha studiato a Castrovillari dove ha conseguito la licenza liceale scientifica presso il Liceo Enrico Mattei con la votazione di 60/60, primo ed unico 60/60 nell'anno scolastico 1975 e primo dalla apertura dell'Istituto.
Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università La Sapienza di Roma nel 1981 con votazione di 110/110 e lode con una media degli esami del 29,56 con 22 lodi, una delle più alte medie dell'Ateneo Romano, con pubblicazione della tesi di laurea. Durante il corso degli studi è stato vincitore di due borse di studio di fondazioni private per merito: della Fondazione RUI per gli anni accademici dal 1976 al 1981 e della Fondazione Antonio Manes , come migliore media delle Facoltà di Medicina e Chirurgia in Roma per gli anni accademici '78,'79,'80,'81 degli studenti residenti in provincia di Cosenza e frequentanti  gli Atenei romani.
Nel 1979 ha vinto la graduatoria, come migliore studente interno inscritto al quinto anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia, a frequentare la I° Clinica Oculistica, in vista della preparazione alla tesi di laurea in oftalmologia e, dopo la laurea con tesi in oftalmologia pubblicata nel 1981, ha vinto nello stesso anno al primo posto il concorso nella Scuola di Specializzazione della stessa Clinica, diretta dal compianto Professore Mario Rosario Pannarale, pioniere nella chirurgia del distacco di retina in Italia, frequentando dal 1979 al 1985 assiduamente sia gli ambulatori che i reparti di degenza che la camera operatoria e perfezionandosi  soprattutto nella diagnostica strumentale e nella laserterapia.
Nella Clinica Oculistica Universitaria del Policlinico Umberto I° ha svolto tutto il periodo della specializzazione occupandosi della parte clinica e chirurgica delle malattie oculari, pubblicando più di trenta lavori scientifici, seguendo assiduamente il laboratorio di ricerca diretto dal Professore Michele Virno e dalla Professoressa Josè Pecori Girardi, che ha costituito una fucina di idee e di ricerca nella terapia del glaucoma, di sicuro riferimento per la farmacologia oculare in Italia. Si è specializzato in Oftalmologia nel 1985 con il massimo dei voti (70/70) e lode con pubblicazione della tesi di specializzazione.
In questa prestigiosa clinica oculistica ha collaborato attivamente con il prof. Franco Proto e con il compianto prof. Paolo Rizzo. Entrambi i prof.ri hanno contribuito grandemente alla sua formazione culturale oculistica.
In particolare con il prof. Franco Proto ha soprattutto approfondito il segmento anteriore, argomento verso il quale il prof.Franco Proto era oltremodo scientificamente sensibile, mentre con il prof. Paolo Rizzo, al quale era legato da affettuasa e profonda amicizia ha pubblicato numerosi lavori scientifici su varie tematiche oftalmologiche.
Dal 1982  ha frequentato numerosi congressi nazionali ed internazionali anche come relatore, presentando lavori scientifici in seguito pubblicati. Ha frequentato intensamente per oltre quindici anni lo studio e la camera operatoria del dottore Alessandro Schirru in Roma, che è stato il suo vero Maestro di Oftalmologia. Ha svolto per anni la spola tra il suo studio e Roma, seguendo gli insegnamenti del dottor Alessandro Schirru per molti anni. Alla Sua scuola si è formato lungamente cercando di acquisire le eccelse ed impareggiabili capacità cliniche e chirurgiche di questo grande oculista.
Dal 1983 effettua trattamenti Argon e Yag Laser per le patologie oftalmiche più diverse, avendo acquistato uno dei primi laser privati in Calabria. Con gli strumenti laser ha effettuato ormai più di 8000 trattamenti. In seguito ha dotato i suoi studi privati della strumentazione più sofisticata e moderna che verrà descritta a parte. Attualmente ha compiuto studi sul tono oculare in collaborazione con il Dipartimento di Meccanica della Facoltà di Ingegneria dell'Università di Cosenza.
A tal proposito ha presentato un Brevetto Nazionale il 22/05/2002 ed uno Internazionale nel 21/05/2003 a suo nome, su un metodo e su uno strumento per la misura del tono oculare individuale, tenendo conto dei parametri anatomici corneali, ormai ritenuti indispensabili per individuare il vero tono oculare ed  i toni più pericolosi che necessitano di terapia ipotensiva, parametri confermati da vari studi internazionali.
Considerare lo spessore corneale nella valutazione del tono oculare è acquisizione recente ed ancora non entrata nella routine clinica oftalmologica. Il dottore Amedeo Lucente ha individuato tale importante parametro già da tempo, iniziando uno studio scientifico con il Dipartimento di Meccanica dell'Università di Cosenza già dal 2000 che continua verso nuovi e promettenti risultati, per la più giusta comprensione della resistenza della cornea alle sollecitazioni esterne, nell'individuare il corretto tono oculare. La richiesta di un brevetto nazionale ed internazionale sull'argomento testimoniano la primitiva individuazione di tali parametri da parte del dottore Lucente.
Nel congresso tenutosi a Vicenza il 27/03/04 " Glaucoma Review ", organizzato dal professore Massimo Pedrotti, il dottor Lucente con una relazione ha esposto la sua ricerca ed il suo brevetto, con un'ampia casistica clinica. Il suo campo di interesse è quello dell'oftalmologia clinica, spaziando dalle patologie retiniche al glaucoma, dalle malattie corneali allo strabismo ed alla patologia pediatrica.
Convalidato e Registrato ufficialmente il brevetto europeo in data 22/07/2009.
Dal settembre 2011 fa parte della redazione della Rivista Oftalmologia domani,a diffusione nazionale diretta dal dottor Costantino Bianchi, ed ha scritto articoli per i vari numeri pubblicati. Svolge corsi di formazione professionale a specializzandi e giovani specialisti in oculistica. E' socio fondatore della Società Oftalmologica Calabrese, ed ha ricoperto la carica di vice presidente; attualmente è segretario tesoriere.
torna ad inizio pagina
Data ultimo aggiornamento pagina: 20/01/2015

INTERVISTA CONGRESSO SOI

ZEISS AngioPlex - Prima Installazione in Italia

L'Angiografia OCT senza mezzo di contrasto(dynless) è un'innovativa tecnologia di imaging che permette di visualizzare in modo eccellente la vascolarizzazione corioretinica. Durante un comune esame oct si può osservare la rete vascolare superficiale e profonda ed arrivare alla diagnosi prima di qualsiasi altro esame strumentale. Questa tecnologia si sta sviluppando a grandi passi sostituendo in gran parte l'esame fluoroangiografico che necessita di mezzo di contrasto. Le immagini che l'angiografia oct dynless permette, offrono la possibilità di fare diagnosi precoce nelle maculopatie retiniche e nel glaucoma, anticipando l'instaurarsi del danno strutturale e permettendo di intervenire con la terapia più adeguata in modo mirato. Angioplex Zeiss è il primo AngioOCT ad aver avuto l'approvazione dalla FDA in USA. Principi tecnologici e imaging degli Angio-OCT sito ufficiale zeiss

Cerca nel sito...