Osservazioni e Riflessioni Cliniche - Quando operare di cataratta

10/05/2012 - Quando operare di cataratta

Sempre è la risposta giusta, ma non bisogna sottovalutare il rischio chirurgico generico e la risposta funzionale post-operatoria.

La durezza della lente catarattosa incide sui tempi operatori e sulle fluidiche intracamerulari, con ripercussioni sull'endotelio corneale.
Le condizioni retiniche maculari e della periferia devono essere sempre considerate con attenzione, come la richiesta di una migliore visione da parte della paziente.
Se la macula è compromessa, spiegarlo bene prima con chiarezza, cosa che non deve far recedere dall'intervento, ma che è opportuno chiarire bene con l'operando e con i parenti. La cura pre operatoria è più importante spesso dello stesso intervento.
Anche le cataratte superbianche, milky white vengono affrontate con la faco dalla maggiorparte dei chirurghi, relegando a memoria chirurgica l'extracapsulare, anche perchè si è diventati molto abili con gli ultrasuoni, e la manualità per l'extracapsulare si sta perdendo. Comunque avere 7/10 e consigliare l'intervento è giustificato solo in casi selezionati, con richiesta specifica di migliore visione per attività lavorativa o per esigenze  particolari. 

firma
Ricerca Oculisti
torna su