Farmaci, vola la spesa ospedaliera. In leggera crescita anche la convenzionata

Farmaci, vola la spesa ospedaliera. In leggera crescita anche la convenzionata

by DottNet FARMACI | REDAZIONE DOTTNET | 03/06/2022 23:15

Con la pandemia i consumi delle terapie ospedaliere erano crollati:?nel 2020, per paura del contagio, molti pazienti avevano deciso di non andare in ospedale e molti medici avevano cancellato le visite
In base ai consumi attuali e alle stime di chiusura dell'anno rilevati da Iqvia - il provider globale di dati, analisi, consulenza e tecnologie innovative in ambito sanitario e farmaceutico - la spesa farmaceutica per acquisti diretti (spesa ospedaliera) nel 2022 oltrepasser nuovamente il tetto programmato per legge:? si prevede che la spesa sar intorno a 11,8-11,9 miliardi di euro, con un aumento di circa il 5% rispetto al 2021. Invece la spesa convenzionata (ricetta rossa) - quella in pratica degli acquisti in farmacia - prevista in leggera crescita (tra lo 0,5% e l'1,5%) arrivando tra i 7,9 e gli 8 miliardi di euro, ma, poich il finanziamento del fondo previsto crescere di pi (circa 1,7%), anche lavanzo di risorse dovrebbe aumentare rispetto al 2021, arrivando tra i 600 e i 700 milioni.

La spesa farmaceutica ospedaliera torna, dunque, a correre come ai tempi pre- Covid  e questanno potrebbe sfiorare la quota record di 12 miliardi, con uno sfondamento del tetto di spesa di oltre 2 miliardi, il che significa che per il meccanismo del cosiddetto payback oltre 1 miliardo di questo sfondamento - il 50% appunto - sar a carico delle aziende farmaceutiche. Con la pandemia i consumi delle terapie ospedaliere erano infatti crollati:?nel 2020, per paura del contagio, molti pazienti avevano deciso di non andare in ospedale e molti medici avevano cancellato le visite e gli interventi che non ritenevano urgenti. Nel 2021 c'era stata una prima risalita nell'accesso alle diagnosi e alle cure che ha comportato una timida ripresa del mercato farmaceutico ospedaliero (+1,2 per cento). Ora per in base alle prime stime sui consumi dei primi mesi del 2022 il vento della spesa sembra di nuovo cambiato tornando a soffiare impetuoso come in passato.
torna alla pagina precedente
torna su