Riscatto di allineamento Enpam, ecco quando e a chi conviene

Riscatto di allineamento Enpam, ecco quando e a chi conviene

BY: REDAZIONE DOTTNET | 20/04/2023 21:00

La formula consente appunto di allineare alla contribuzione pi recente i periodi precedenti in cui la contribuzione risultata inferiore
Quando si parla di riscatto a fini previdenziali, normalmente si intende il recupero nel calcolo della pensione dei periodi in cui non si effettivamente lavorato, ma ci si in qualche modo preparati allesercizio della professione, e cio per i medici il periodo del corso di laurea e gli anni della scuola di specializzazione oppure del corso di formazione in medicina generale. Inoltre, si pu aggiungere anche (per lEnpam a pagamento, per lInps a titolo figurativo, cio gratuito) il periodo del servizio militare.

AllEnpam, com noto, esiste per unaltra forma di riscatto, il cosiddetto riscatto di allineamento contributivo, che consente appunto di allineare alla contribuzione pi recente i periodi precedenti in cui la contribuzione risultata inferiore. E qui sta la principale differenza con il riscatto normale: il riscatto della laurea, come quello di allineamento, consente di aumentare limporto della pensione finale, ma, a differenza di questultimo, aggiunge anni di contribuzione e quindi generalmente consente di andare in pensione in anticipo rispetto allet di vecchiaia (allEnpam 68 anni).

Per questo motivo il costo del riscatto dei periodi universitari leggermente pi alto rispetto a quello dellallineamento, in quanto oltre allincremento della pensione incorpora anche il costo attuariale per la Fondazione della possibilit di andare in pensione anticipata, anche se questa eventualit non dovesse concretamente realizzarsi.

Ecco perch al momento della scelta di uno dei due prodotti, bisogna essere ben coscienti di cosa si va ad acquistare. In generale se, com giusto fare, ci si trova allinizio della propria vita professionale sarebbe meglio preferire il riscatto della laurea, per il quale lEnpam richiede almeno 10 anni di servizio. Allo scoccare dei dieci anni, meglio presentare immediatamente la domanda (peraltro non impegnativa), perch in questo modo si certi di pagare il costo minimo possibile e si mette al riparo anche la possibilit di ritirarsi anticipatamente dallattivit, conseguendo una pensione. Per un medico o un odontoiatra peraltro prendere la pensione non significa per forza appendere il camice al chiodo, anzi spesso significa avere tempo e modo di svolgere unattivit libero professionale in piena libert di tempi e di orari.

Il riscatto di allineamento va invece preferito allinizio ed alla fine dellattivit: allinizio perch per richiederlo sono sufficienti cinque anni di servizio e quindi, se gi si ha un reddito sufficientemente importante, pu essere opportuno godere della totale deducibilit fiscale dei versamenti aumentando il proprio risparmio previdenziale. Attenzione per: la deducibilit non pu essere utilizzata nei regimi fiscali agevolati, quale ad esempio il regime forfetario, piuttosto frequente nei giovani professionisti.

Specularmente, se si gi completato il riscatto della laurea, della specializzazione e del servizio militare, ma non si ancora raggiunta let della pensione, pu essere conveniente ripescare il riscatto di allineamento sempre per ragioni di opportunit fiscale. Tra laltro, a differenza di quello della laurea, che cessa comunque a 68 anni, il riscatto di allineamento pu essere pagato sino al compimento del 70 anno di et. Quindi, in caso di richiesta a fine carriera, opportuno studiare con il proprio commercialista un piano di ammortamento personalizzato: dal momento che si tratta di un istituto molto flessibile, decidere cio (ovviamente anche sulla base delleffettiva disponibilit economica) quando e quanto versare ogni anno sino allipotetica decorrenza della pensione per massimizzare il beneficio fiscale, limitando lentit del riscatto alleffettivo importo desiderato.

Per ottenere il maggior risparmio di tasse possibile, la rateazione uno strumento necessario. bene sapere quindi che gli importi delle singole rate dei riscatti Enpam sono calcolati sulla base del saggio di interesse legale vigente in quello specifico momento, cio sono annualmente ricalcolate (in aumento o in riduzione) in caso di variazione del tasso, che attualmente pari al 5 per cento annuo.
torna alla pagina precedente
torna su